Insolita Roma

INSOLITA ROMA

di Lucrezia Argentiero

Non basterebbe una vita intera per ammirare le meraviglie che la nostra Capitale custodisce. Per chi ha voglia di immergersi in questo patrimonio di infinita bellezza, ecco alcune tappe e curiosità da non farsi mancare per scoprire un’insolita Roma.

Tappa obbligata quando si va a Roma è la fontana di Piazza di Spagna. Ma sapete perchè fu costruita? Non è una leggenda, ma un evento realmente accaduto e documentato. Alcuni documenti Papali, ritrovati  nella Biblioteca Vaticana, raccontano che durante una piena del Tevere, nel 1598 circa, l’acqua invase completamente la città di Roma, fino a far arrivare le imbarcazioni del vicino Porto di Ripetta in Piazza di Spagna.

Fontana della Barcaccia in Piazza di Spagna

Questo genere di imbarcazioni si chiamavano barcacce ed erano utilizzate già nell’ Antica Roma come nave da trasporto fluviale per merci quali botti di vino.Il Papa quindi, Urbano VIII Barberini, rimase così impressionato da questo episodio che decise di affidare l’incarico per la creazione di questa fontana a Pietro Bernini, padre di Gian Lorenzo.
L’opera fu completata nel 1629, e il Bernini fu aiutato anche dal figlio Gian Lorenzo, che probabilmente la completò alla morte del padre.

Sempre a piazza di Spagna, per scoprire un’insolita Roma, vicino alla nota scalinata di Trinità di Monti, si trova una piccola casa museo poco conosciuta: la Keats-Shelley Memorial House, l’ultima dimora del grande poeta inglese John Keats.

Keats-Shelley Memorial House

Al suo interno quadri, sculture, una maschera di carnevale in cera di Lord Byron e versi romantici di Keats, come il più celebre: “Non posso esistere senza di te. Mi dimentico di tutto tranne che di rivederti”. Non mancano manoscritti di Jorge Luis Borges, Oscar Wilde e Mary Shelley.

Altra meta imperdibile del nostro viaggio a Roma è il laghetto di Villa Borghese, ideale da esplorare su una barca a remi, circondati da piante esotiche e dalle ninfe e divinità dello splendido Tempio di Esculapio.

Laghetto di Villa Borghese

Nei dintorni si trova un curioso orologio ad acqua che si erge a torretta, azionato da un’antica fonte sottostante.

Per continuare a circondarsi di verde si va nel cuore del rione Trastevere, fra via della Lungara e il Colle del Gianicolo. Qui apre le sue porte l’Orto botanico, di dodici ettari, e facente parte del giardino storico di Palazzo Riario-Corsini, noto per essere stato nel XVII secolo la residenza della regina Cristina di Svezia.

Orto botanico

Il giardino si sviluppa anche in verticale, arrampicandosi sul Gianicolo con scalinate e sentieri che offrono scorci panoramici sul centro storico. Fra le sue collezioni include una delle più ricche d’Europa di bambù, un roseto, molte tipologie di palme anche monumentali, il Giardino giapponese e molti esemplari di alberi centenari.

Dovete dimostrare a qualcuno di essere perfettamente sinceri? Allora recatevi presso la chiesa di Santa Maria in Cosmedin, in piazza della Bocca della Verità, tra piazza Venezia e l’isola Tiberina, infilate una mano nella bocca della verità, sulla sinistra del portico, e ripetete quello per cui vi accusano di mentire. Se direte menzogne la vostra mano verrà tranciata di netto, altrimenti avrete dato un’inconfutabile prova della vostra buona fede. Si narra che nel medioevo la bocca della verità venisse usata realmente per dissuadere i bugiardi, che erano puniti da un boia nascosto dietro la parete forata.

Bocca della Verità

In particolare – si racconta – al giudizio della bocca della verità fu sottoposta una nobildonna accusata d’adulterio dal marito. Accadde che mentre ella, affranta dallo sdegno, si avvicinava tra due ali di folla al mascherone di pietra, d’improvviso un ragazzo le si lanciò contro baciandola caldamente. Di fronte all’indignazione generale, lui si giustificò dicendo di non aver resistito dal porgere cristianamente un tributo ad una povera fanciulla sicuramente innocente; la donna, dal canto suo, infilata la mano nella fessura della roccia, dichiarò: “Giuro che nessun uomo, tranne mio marito ed il giovane che or ora mi ha baciato, mi ha mai toccato!”. Riconosciuta innocente per aver avuto la mano salva venne quindi scagionata. Furbezza e malizia della donna romana che davanti a tutti era stata baciata dal suo amante!

Non dimenticate di andare di basilica in basilica per ammirare i capolavori di Caravaggio, senza pagare nessun biglietto d’ingresso. Nella Chiesa di Sant’Agostino si trova il dipinto “La Madonna dei Pellegrini”.

Cappella Cavalletti Caravaggio Casolani con il dipinto: “La Madonna dei Pellegrini”

A Santa Maria del Popolo, invece, “la Conversione di San Paolo”. Nella chiesa San Luigi dei Francesi, si resta incantata di fronte al ciclo pittorico su San Matteo.

Viste le alte temperature vi va di rinfrescarvi un pò andando alla scoperta di un itinerario davvero speciale per continuare a scoprire un’insolita Roma? Ad attendervi c’è la Roma sotterranea, un viaggio nel tempo dove poter ammirare la Basilica di San Clemente e la basilica del IV secolo sepolta sotto di essa e ritrovare edifici di epoca Neroniana e un “Mitreo” del III secolo, il luogo in cui gli adepti del dio “Mitra” si incontravano segretamente per pregare.

Roma sotterranea

Ed ancora le Catacombe di San Callisto, tra le più grandi ed importanti d’Italia, proseguendo fino al Circo di Massenzio con una visita esterna al Mausoleo di Cecilia Metella e terminando con una visita alla via Appia e all’Acquedotto Claudio.

_________________________

Punto di partenza per scoprire Roma è il Radisson Blu GHR Hotel Rome, il neo nato albergo a brand internazionale che sorge ai Parioli, a seguito della completa ristrutturazione di due hotel storici: il Grand Hotel Ritz e  l’Hotel Regent.

Avvolto dal verde di Villa Borghese, Villa Ada, e Villa Glori e dal Foro Italico e dal Maxxi, il Radisson Blu GHR Hotel Roma è composto da 285 camere – di 6 differenti tipologie – 4 ristoranti e una private Spa. L’hotel combina perfettamente uno stile moderno al classicismo degli ambienti originali dove spiccano soffitti affrescati, porte decorate, chandelier, parquet e marmi bianchi.

Fiore all’occhiello è il ristorante panoramico Le Roof, al sesto piano, dove poter gustare piatti gourmet e ottimi spuntini; al piano terra sorge invece l’Osteria Romana che propone piatti della tradizione costruiti con ingredienti stagionali e a chilometro zero, con una selezione di prodotti organici.

Radisson Blu GHR Hotel Rome propone:

quote da 440€ per 2 persone, per 2 notti di soggiorno in camera doppia, a luglio, incluso tour Roma sotterranea o tour Roma incontaminata, catacombe e via Appia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.