Mercatini I love you

Mercatini I love you

Voglia di shopping? Sì ma nei mercatini. Sono sempre di più le amiche in viaggio che in qualsiasi posto si trovino, vanno a curiosare tra bancarelle di vintage o di specialità gastronomiche. Anche voi vi soffermate ore e ore alla ricerca di un particolare anello, di una collana, di una borsa, oppure di un vecchio vinile? Benvenute nel club. Sappiate che secondo Findomestic un italiano su due acquista oggetti di seconda mano.

Per essere sempre aggiornate su dove si svolgono, in che periodo e su che tipi di mercatini ci sono in Italia (da quelli gastronomici a quelli musicali, da quelli dell’hobbistica al collezionismo, passando per le occasioni in rete, fino ai classici di Natale) dovete assolutamente avere e consultare sempre 1001 Mercatini in Italia da visitare almeno una volta nella vita di Assunta Corbo, appena arrivato in libreria. (Newton Compton, pagine 480, euro 9,90).

Mercatini I love you
Mercatini I love you

Una guida briosa, un vademecum prezioso da consultare prima di partire per ogni vostro viaggio, prima di ogni gita fuori porta. Perché ogni paese, borgo, città nel nostro Bel Paese, nasconde un “piccolo tesoro”, da vivere.

Ma anche solo da leggere per scoprire infinite curiosità.

Abbiamo incontrato l’autrice, viaggiatrice per passione e per professione (è giornalista di turismo), ma soprattutto l’amica ideale (e compagna di avventure di amichesiparte.com) con cui andare in giro per mercatini. Non solo perché ne conosce oltre 1000, ma soprattutto perché sa sempre consigliarti sull’affare da non perdere.

 

A tu per tu con Assunta Corbo

Ore e ore a far shopping tra i mercatini. É una delle tendenze sempre più diffuse delle donne quando sono in vacanza tra di loro. Hai pensato anche a loro nell’ideare “1001 mercatini in Italia da vedere almeno una volta nella vita”? Dove le mandiamo le nostre amiche in viaggio?

 

Poche sono le donne che riescono a resistere all’acquisto di un oggetto artigianale creato da abili mani, spesso femminili. Proprio in questo periodo a Urbania (Pesaro-Urbino), prende vita la Fiera delle donne. Una manifestazione che ha radici storiche: dopo le fatiche nei campi, le ragazze utilizzavano i soldi del raccolto per acquistare il corredo e il necessario per la casa. Oggi sui banchi si trovano scarpe, fiori, vestiti, dolci, accessori e casalinghi. (www.comune.urbania.ps.it).

É passata da un po’, ma vale la pena annotarla per l’anno prossimo. Per le appassionate di cucina, c’è la fiera del mestolo di Arezzo. Si svolge a settembre e ospita oltre trecento bancarelle. Protagonista è appunto il mestolo, prezioso alleato in cucina che si trova in tutti i materiali e in tutte le dimensioni (www.comune.arezzo.it) .

Per le amiche mamme, numerosi sono anche i mercatini dedicati al mondo del bambino. Tra questi singolare è quello itinerante nelle Marche che si chiama proprio Mercatino delle mamme perché queste sono le vere protagoniste. Vi si trova abbigliamento, giocattoli, libri, lettini, passeggini: tutto il mondo del bambino di cui ci si vuole sbarazzare (www.mammemacerata.it).

 

 

Tour enogastronomici tra spezie e street food. Al mercato non si fa più solo la spesa ma si tira tardi con le amiche. Dove andare?

 

Il Mercatino della terra di Villa Lagarina (Trento) è la scelta perfetta se si vuole fare una passeggiata tra i produttori agricoli e gli artigiani locali e poi assaggiare qualche prelibatezza. Tra i banchi, infatti, ci sono anche ristoratori, associazioni, enti locali e cooperazioni che propongono degustazioni di prodotti tipici. E’ un appuntamento mensile tutto l’anno. In estate anche di sera. (www.slowfoodtrentinoaltoadige.it). Per chi ama il prosciutto, invece, imperdibile è Aria di Festa di San Daniele del Friuli (Udine). Nata come sagra medievale del prosciutto, oggi è un appuntamento che mettere in agenda: quattro giorni dedicate al salume più amato d’Italia. Sono coinvolti i produttori locali. (www.ariadifesta.it)

Le atmosfere del Sol Levante rendono unica l’atmosfera del mercatino giapponese del Circolo degli artisti di Roma: banchi con dolci tipici e sushi autentico si alternano a venditori di incensi, porta fortuna, abbigliamento, libri e oggettistica. Da non perdere la vera cerimonia del tè. L’appuntamento è ogni penultima domenica del mese dalle 10:00 a tarda sera. (www.ilcircolodegliartisti.it)

 

Mercatini I love you
Mercatini I love you

 

Nel tuo libro c’è una sezione dedicata alle occasioni che si possono trovare in rete. I più curiosi?

 

La rete ancora una volta è una vera fonte inesauribile di vetrine e idee per lo shopping. Molti sono i mercatini specializzati in qualche hobby o sport ma anche quelli dedicati all’universo dei bambini come www.mercatinodeipiccoli.it gestito da tre mamme di cinque bambini in totale. I si trova davvero di tutto: dall’arredamento ai vestiti, dagli accessori ai giocattoli. Nel temporary shop sono organizzate vendite lampo a ottimi prezzi. Su www.comprobio.net invece si ha la garanzia di alimentare la filiera corta con prodotti provenienti direttamente dai produttori. Infine, il vintage: grande mia passione. www.vitrinevintage.com rapisce chiunque e conduce in un viaggio tra abiti, accessori ma anche gioielli americani degli anni Trenta e scarpe.

 

E visto che siamo prossimi al natale… Le strenne più belle si trovano nei mercatini a tema, appuntamento immancabile nei giorni dell’Avvento. Ci parli di quelli meno conosciuti e disseminati per la penisola, per respirare appieno l’atmosfera di festa?

 

Nella guida ne includo oltre 150: da nord a sud il mercatino di Natale è davvero il must del genere. Alcuni mi hanno stupito: per esempio Natale d’A…mare di Lignano Sabbiadoro (Udine) dove viene tra l’altro allestito un enorme presepe di sabbia (www.prolocolignano.it) Oppure il Cappello di Natale di Montappone (Fermo). Qui si celebra il cappello: quindi vi lascio immaginare quanti se ne trovino sui banchi. Forme, colori, materiali: le appassionate del genere ne restano ammaliate. Tra l’altro per l’occasione il borgo, noto per la produzione di cappelli, allestisce il grande albero dei cappelli (www.ilcappellodipaglia.it). Se vivete a Roma – o vi andate per le feste natalizie – indossate i pattini e godetevi uno shopping alternativo sulla pista del Villaggio di Natale Ice Park: le casette in legno segnano il perimetro della pista sul ghiacchio. Vi trovate decorazioni e idee regalo molto originali. (www.iceparkweb.it)

 

Mercatini I love you
Mercatini I love you

Tu sei una viaggiatrice di quelle doc. Quando parti immagino che i mercatini siano una tappa importante. Cosa compri puntualmente quando sei in giro?

 

Non c’è viaggio dal quale non torno con un mercatino nel cuore e un paio di orecchini e una pashmina in valigia. Sono due grandi passioni per me e sui banchi dei mercati si trovano le creazioni più originali. Se poi a realizzarle sono artigiani locali posso davvero perdere la testa.

 

1001 mercatini. Quasi un’impresa titanica. Quanti hai avuto modo di vederne dal vivo durante i tuoi viaggi lungo lo stivale? E quale è quello che non conosci personalmente ma che già sai sarà meta del tuo prossimo viaggio?

Avrei tanto voluto visitarli tutti, davvero. Purtroppo ne ho visto qualcuno in più della metà. Gli altri mi sono stati segnalati da amici, parenti e colleghi. Di tutti però mi sono documentata cercando informazioni da chi li ha frequentati: un mercatino ha sempre una propria storia e un’ani,a e ho voluto raccontarla in tutti e 1001 casi. Una grande scoperta sono stati i mercati rionali a cui ho voluto dedicare un capitolo intero. Tra questi, prossima tappa certa, è il mercato di  Rialto a Venezia: esiste dal 1097 in quello che è il più antico nucleo di Venezia. All’inizio, era il luogo di scambio del sale prodotto nelle saline della laguna, oggi è un mercato di frutta, verdura, pesce e alimentari frequentato da turisti ma anche dai cittadini. Tra l’altro numerosi sono i banchi dove concedersi un cicheto, stuzzichino prima di pranzo o cena. (www.comune.venezia.it).

 

Con quale amica (famosa e non) partiresti e in quale mercatino la porteresti?

Il mercatino va visitato con le amiche. Mai e poi mai ci andrei con un uomo. Anche il più paziente non resisterebbe nemmeno mezz’ora. Detto questo sono tante le amiche con cui andrei: con la mia amica Viviana per scoprire il vintage o tutto il mondo bio; con Paola per scoprire i segreti dello stile provenzale, con Isa perché condividiamo la passione per gli orecchini. Insomma: mercatino che scelgo amica che chiamo!

 

Infine, cosa non manca mai nella tua valigia. 

Oltre alle pashmine e agli orecchini? Un libro. Ogni viaggio per me è legato a un libro. Che sia un romanzo, un saggio o un racconto di viaggio. E se posso aggiungere un consiglio alle amiche in viaggio? Voi nella vostra valigia mettete il mio libro. Vi tornerà utile. Troppo pesante? Scaricate l’e-book, http://www.newtoncompton.com/ebook/1591/1001-mercatini-in-italia-da-vedere-almeno-una-volta-nella-vita, comodo da consultare, ovunque siate.

 

Assunta Corbo
Assunta Corbo (ph Mauro Di Salvo Caravà)

 

 

 

 

 

Precedente Wine Food Festival Successivo Mercatini di Natale Lione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.